ORARI DI APERTURA: LUN-VEN / mattino ore 8.30 – 13.00 / pomeriggio ore 14.30 – 18.30 / SAB 8.30 – 12.30

magazine

Archivio:

Numero della patente: dov’è e a che cosa serve?

Sai dove trovare il numero della patente e che cosa significano i codici presenti? Ecco una breve guida firmata Autoteam.

Patente nuova o vecchia, quando si tratta di cercare il numero che la identifica è sempre una faticaccia! Ecco tutto quello che devi sapere su come trovarlo e a che cosa serve.

Esistono diversi tipi di patente, categorie specifiche che autorizzano il titolare del documento alla conduzione di veicoli differenti. Ti è mai capitato di dover cercare il numero della patente?

Tra vecchio e nuovo documento, non riesci a risalire all’esatta posizione del numero? Ti sei mai chiesto che cosa significhino le sigle riportate sulla patente? E a che cosa servono? Ecco tutto quello che devi sapere sul numero della patente.

Numero della patente: una breve guida essenziale

Dove si trova il numero della patente?

Sul nuovo documento (Patente Europea), il numero della patente si trova sul lato frontale, quello in cui puoi trovare anche la tua foto, precisamente in corrispondenza del numero 5. Il numero della patente è costituito da 10 caratteri alfanumerici (vale a dire che possono essere sia numeri che lettere).

Sul documento precedente (tessera analoga all’attuale, ma con alcune piccole differenze), rilasciato fino al 2013, il numero è indicato sempre in corrispondenza del numero 5. dell’elenco puntato. L’unica differenza tra il posizionamento attuale e quello del modello di patente precedente risiede nel fatto che prima il numero era spostato leggermente più a destra.

Se sei ancora in possesso del documento cartaceo (una vera e propria rarità!), rilasciato fino alla fine degli anni ’90, troverai il numero della patente nella pagina dedicata ai dati anagrafici del titolare. Si tratta della stessa pagina che ospita la fotografia, in corrispondenza del numero 5. dell’elenco puntato (proprio come oggi).

A che cosa serve il numero della patente?

Se ti è mai capitato di noleggiare un’auto, magari in aeroporto, saprai che uno dei primi dati da inserire nei moduli di richiesta è proprio il numero della patente. Uno dei principali utilizzi di questo dato, infatti, è proprio legato a modulistica e questioni burocratiche.

Un altro caso nel quale è fondamentale disporre del numero della patente è legato alla compilazione del modulo CAI (Constatazione Amichevole di Incidente). In assenza del numero di patente indicato in modo chiaro, non può essere considerato valido e la compagnia assicurativa non procederà con la liquidazione dei danni.

Quali informazioni contiene?

La patente riporta una serie di informazioni che utili per identificare il titolare del documento, la tipologia della licenza e così via. L’elenco dei dati è strutturato rispettando un elenco puntato. A ciascuna riga corrisponde un’informazione stabilita a livello europeo.

Vediamo insieme quali sono.

Patente europea: tabella codici informazioni

Patente europea: tabella codici informazioni

In fondo, sotto la tabella, sono riportati alcuni codici che normano tutte le patenti.

  • Codice comunitario del duplicato patente
  • Codice comunitario di prescrizioni tecniche
  • Codice comunitario (35) che segnala la presenza di adattamenti al veicolo.

Nuova patente europea e codici di informazioni aggiuntive

Con l’introduzione della nuova patente Europea, sono stati adottati alcuni codici aggiuntivi che identificano particolari caratteristiche del titolare o del documento stesso. Alcuni esempi?

  • 0101 Indica l’obbligo degli occhiali per il titolare della patente.
  • 0102 Indica l’obbligo delle lenti a contatto per il titolare della patente.
  • 02 Segnala l’obbligo per il titolare del documento di indossare apparecchi acustici o dispositivi di supporto alla comunicazione.
  • 63 Impone al titolare della patente di guidare un veicolo senza passeggeri a bordo.
  • 67 Indica il divieto per il titolare della patente di guidare in autostrada.
  • 78 Segnala che il titolare della patente può condurre solo veicoli con cambio automatico.