ORARI DI APERTURA: LUN-VEN / mattino ore 8.30 – 13.00 / pomeriggio ore 14.30 – 18.30 / SAB 8.30 – 12.30

magazine

Archivio:

Incentivi auto 2024: che cosa cambia

Incentivi auto 2024: tutto quello che devi sapere

Appuntamento fissato il primo di febbraio, quando Governo e Industria dell’auto siederanno al tavolo delle trattative per riscrivere (almeno in parte) l’Ecobonus. Ecco quello che c’è da sapere sugli Incentivi auto 2024.

Atteso da famiglie, cittadini e imprese, il momento sembra essere giunto anche quest’anno: si torna a parlare di Incentivi auto 2024. Molte voci si sono rincorse negli ultimi mesi e le ipotesi allo studio sono davvero numerose. In uno scenario mutevole come quello dell’automotive, reso ancora più complesso dalle innovazioni tecnologiche che interessano i motori ibridi ed elettrici, un bonus dedicato all’acquisto di nuovi veicoli è accolto con grande interesse.

Vediamo insieme quali sono gli elementi di discussione e soprattutto che cosa possiamo attenderci per i bonus di quest’anno.

Appuntamento a Palazzo Piacentini, nel centro di Roma: scatta l’ora del Tavolo Automotive

Convocato dal Mimit (Ministero delle Imprese e del Made in Italy), l’incontro ha come obiettivo primario la riscrittura dello schema che regola gli incentivi, voluto dal Governo Draghi nel 2022.

Un primo punto di discussione, a quanto suggeriscono le agenzie, è legato all’importo del contributo destinato all’acquisto di una nuova automobile. Secondo le prime indiscrezioni, il valore massimo dovrebbe essere portato a 13.750 €, oltre il doppio rispetto a quanto previsto dagli Incentivi dello scorso anno.

Uno dei punti chiave dell’incontro dovrà definire in modo netto a quanto ammonterà il tesoretto da destinare ai Bonus. Secondo alcune informazioni riportate online, sembra che oltre al 610 milioni già previsti potrebbe aggiungersi un importo di circa 300 milioni di euro non utilizzato lo scorso anno, portando il totale a circa un miliardo di euro. Le premesse, almeno sulla carta, sono molto positive.

Incentivi auto 2024: con e senza rottamazione

Anche in caso di mancata rottamazione l’acquisto di un’auto nuova beneficerà di bonus.

Il Sole 24 Ore ha pubblicato sul finire dello scorso anno una tabella dettagliata con i rumors più accreditati in merito all’attribuzione degli sconti per l’acquisto di una nuova auto, in particolar modo se contestualmente è prevista la rottamazione di un veicolo fino a Euro 2. L’obiettivo dell’iniziativa pare chiaro: Governo e Industria Automotive collaborano per svecchiare il parco vetture circolante, che secondo una stima del 2023 vede in 12 anni circa l’età media dei mezzi che attraversano le nostre strade.

E se non si dispone di un’automobile da rottamare? Anche in questo caso sono previsti incentivi, seppure inferiori. A stabilire l’importo del Bonus sarà sì la presenza o meno di un veicolo da rottamare, ma non solo. Si conferma l’indicatore di fascia di reddito (ISEE) come altro parametro determinante per il calcolo del Bonus concesso.

I nuovi incentivi: una tabella riassuntiva

Ecco, in sintesi, quali Bonus potremo attenderci nel 2024. Quando saranno disponibili? Ancora non è chiaro, anche se un’attivazione a marzo sembra credibile.

Riportiamo qui di seguito una tabella riassuntiva che sintetizza quanto a oggi sappiamo sugli Incentivi auto 2024. Torna a visitare il sito e seguici sui Social: non appena ci saranno informazioni più dettagliate, pubblicheremo nuovi aggiornamenti.

L’attribuzione degli incentivi tiene conto di più parametri:

  • ISEE: se inferiore o superiore alla soglia di 30.000€/anno
  • Emissioni: se la nuova vettura ha emissioni comprese tra 0 – 20g, 21 – 60 g oppure 61 – 135 g di CO2.
  • Motorizzazione: anche la motorizzazione incide, e l’intenzione è di privilegiare l’acquisto di veicoli elettrici o ibridi.

Tabella riassuntiva della bozza relativa agli incentivi auto 2024

Hai deciso di acquistare una nuova auto?

Sul nostro Magazine troverai aggiornamenti sugli Incentivi, per avere un quadro completo delle agevolazioni.

In una delle sedi di Agenzia Autoteam ad Asti, Alba, Grinzane Cavour (CN), Bra (CN), Torino e Vado Ligure (SV) troverai supporto e assistenza per le Pratiche Auto, per aziende e privati, con particolare attenzione per il settore autotrasporto. Vieni a trovarci o contattaci per maggiori informazioni!