ORARI DI APERTURA: LUN-VEN / mattino ore 8.30 – 13.00 / pomeriggio ore 14.30 – 18.30 / SAB 8.30 – 12.30

magazine

Archivio:

5 buoni motivi per scegliere un’auto elettrica (e 5 per non sceglierla)

Perché scegliere auto elettrica e perché non sceglierla: i consigli Autoteam

Incentivi e politiche Green ci spingono a prendere in considerazione l’acquisto di auto elettriche, motorizzazione fortemente promossa negli ultimi anni. Stai pensando di cambiare auto e non sai se puntare a questo tipo di soluzioni? Ecco 5 buoni motivi per farlo e 5 ragioni da considerare per evitarne l’acquisto.

Tempo di mettere mano al portafogli per cambiare auto? Il parco veicoli in Italia è tra i più datati in Europa e la scelta di un nuovo mezzo può rivelarsi più complessa di quanto si possa pensare. Abbiamo pensato di realizzare un piccolo approfondimento per aiutarti nella scelta, in particolare se hai dubbi sull’acquisto di un’automobile elettrica.

Ecco i nostri consigli: 5 buoni motivi per scegliere un’auto elettrica, e 5 motivi per non farlo.

Indice

Auto elettrica: 5 motivi per sceglierla

Funzionalità di sicurezza

I nuovi modelli di auto elettrica hanno nelle dotazioni di sicurezza estremamente avanzate: Adaptive Cruise Control, Forward Collision Warning, Lane Departure Warning e altri sistemi introdotti per supportare gli autisti e limitare i rischi alla guida.

Agevolazioni e tagli fiscali

L’acquisto di auto elettriche è fortemente supportato da incentivi e agevolazioni fiscali. Oltre a sconti sul prezzo d’acquisto, l’esenzione parziale (o totale, in alcuni casi) del bollo auto rappresenta un vantaggio da considerare quando si avvicina il momento della scelta.

Comfort e silenziosità

A differenza delle auto mosse da motori termici, le auto elettriche sono estremamente silenziose e confortevoli. L’assenza di rumore e la fluidità dei movimenti, un’accelerazione gestita in modo progressivo dal computer di bordo e la pressoché totale assenza di vibrazioni rendono l’esperienza di viaggio piacevole.

Costi di gestione inferiori

Al netto di un costo di acquisto generalmente più alto di altri modelli dello stesso segmento ma con motorizzazione termica, le auto elettriche hanno un costo di gestione inferiore. Sono infatti soggette a minore usura dei componenti del motore e della trazione, in quanto a livello strutturale montano meno parti. Approfittare di colonnine di ricarica presso centri commerciali e ipermercati consente di ottenere un pieno di energia a costo zero. Se hai a casa un impianto fotovoltaico e pannelli solari i costi di alimentazione sono sensibilmente ridotti.

Zero emissioni

Se cerchi di contribuire con gesti quotidiani a un mondo più sostenibile, sappi che le auto elettriche sono a zero emissioni. Non solo: l’inquinamento generato durante il processo produttivo è azzerato dal ciclo di vita delle auto stesse. Chi desidera far bene all’ambiente, dovrebbe seriamente considerare un’auto elettrica.

Auto elettrica: 5 motivi per non sceglierla

Ricarica lontano da casa

Ricaricare l’auto elettrica lontano da casa può essere costoso: le colonnine di ricarica (soprattutto quelle rapide) hanno ancora costi al kWh piuttosto alti, superiori a 70 centesimi di euro. Oltre al costo, anche l’attesa può essere un disincentivo: se un pieno di carburante dura meno di 3 minuti, per una ricarica è necessario un tempo di ore a casa, e più di mezz’ora presso colonnine normali.

L’incognita dello smaltimento batterie

L’attenzione ai temi ambientali potrebbe rappresentare un ostacolo alla scelta di un’auto elettrica. Esistono ancora oggi incognite importanti circa lo smaltimento delle batterie, per esempio, una componente essenziale dei veicoli con questa motorizzazione. Alcuni pensano che potrebbero essere una bomba ecologica.

Bassa autonomia

L’autonomia attuale delle auto elettriche è limitata. Ciò è dovuto al maggiore peso di questo tipo di vetture rispetto a pari modelli alimentati a carburante. L’energia necessaria per muovere i veicoli è notevole, proprio a causa della massa più pesante, e ciò comporta un consumo superiore. Non è soltanto la trazione a consumare energia, ma ogni dispositivo elettrico di bordo. Restare fermi in coda con il condizionatore acceso, per esempio, consuma energia limitando l’autonomia del veicolo.

Costo

A parità di caratteristiche, un’auto elettrica è a oggi più cara di un veicolo termico. La diffusione ancora limitata di questo tipo di mezzi, i costi di produzione più alti e la tecnologia impiegata a bordo comportano investimenti rilevanti da parte delle case costruttrici e i costi ricadono su un prezzo medio dei veicoli sensibilmente più alto di quello applicato alle auto tradizionali.

Viaggi lunghi

Chi per lavoro ha necessità di percorrere molti chilometri ogni giorno, o chi ha esigenza di affrontare percorsi piuttosto lunghi con frequenza dovrebbe valutare con attenzione l’acquisto di un’auto elettrica. Autonomia limitata, scarsa presenza di colonnine di ricarica nelle zone frequentate e costi energetici elevati dovrebbero essere messi sul tavolo prima di prendere una decisione importante come quella relativa all’acquisto di un’automobile elettrica.

Conclusione

Ti abbiamo aiutato a fare chiarezza su quale veicolo acquistare? Questi sono alcuni degli elementi dei quali dovresti tener conto prima di procedere.

Se ti serve aiuto per le pratiche auto, puoi sempre contare su di noi: Autoteam è la guida di chi guida, da oltre cinquant’anni.